La Convergenza della Sicurezza: Cittadini più sicuri.

Il mercato dei Droni Civili è in piena esplosione e lo sviluppo tecnologico rende accessibili a prezzi sempre più modesti DRONI con prestazioni sempre più raffinate.

Oggi nella fascia di prezzo che va da 300€ a 2000€ è possibile acquistare, in maniera totalmente anonima, mezzi in grado di essere pilotati molto facilmente, di compiere missioni automatiche su waypoint predefiniti su una mappa di Google, con un range fino 6-7 km dal pilota e dotati di telecamere ad alte prestazioni.

La quantità di Droni Civili presenti sul mercato mondiale attualmente è stimata in 15 milioni con una previsione di superare il 50 milioni prima del 2025.  Solo in occasione del Natale 2018 sono stati venduti circa 1 milione di Droni.

I numeri sono impressionanti.

Lo strumento Drone consente di sviluppare infinite applicazioni professionali che andranno a modificare profondamente tantissime ATTIVITÀ.

Ma come tutti gli strumenti, può essere utilizzato tanto per il bene quanto per il male.

Secondo il Diritto Internazionale dei diritti umani, ogni Stato ha il dovere di esercitare le proprie prerogative attraverso i Droni senza privare ingiustamente le persone della vita, dei loro altri diritti e della libertà.

Un Drone, per il solo fatto che è un oggetto con una determinata massa / peso che vola, rappresenta una fonte di PERICOLO.

Questa fonte di PERICOLO, rappresenta un RISCHIO, più o meno elevato in funzione delle diverse variabili, soprattutto per:

  • Tutti i CITTADINI
  • Le infrastrutture e siti sensibili
  • Il traffico aereo

Il rischio è in ogni luogo: proprietà private, edifici pubblici, edifici governativi, piazze, aeroporti, ferrovie, autostrade, basi militari, case circondariali, siti industriali, eventi, concerti, processioni religiose e cortei, sono tutti potenziali bersagli (OBJ) di intrusione Droni.

Sono facili da acquistare e possono essere pilotati anche da individui inesperti, con il rischio di provocare danni a cose o persone.

Il dovere di uno Stato è di proteggere la popolazione da azioni dolose o colpose di terzi.

 

CARATTERI GENERALI

La rapidità dell’evoluzione tecnologica aggiunge criticità.

Il diffondersi della rete, delle infrastrutture critiche, implica una estensione di rischi da e per tutto ciò che vi è connesso.

Studiare tempestivamente incidenti ed attacchi, anche subiti da altri, è essenziale per comprendere le tendenze e fronteggiare in modo preventivo minacce che a volte colpiscono senza essere notate.

Chi prepara un “attacco” può prendersi il tempo che vuole rimanendo spesso inosservato.

DRONES URBAN SECURITY analizza tutti gli aspetti riguardanti la SICUREZZA Urbana sull’utilizzo dei DRONI sviluppando e diffondendo ricerche e studi sui fenomeni criminali, al fine di sostenere le Amministrazioni locali nello sviluppo di iniziative volte al miglioramento dei livelli di sicurezza delle città e del territorio.

SICUREZZA, nell’etimologia della lingua inglese esistono tre diversi termini che la digradano che meglio la ridefiniscono in ulteriori “sostantivi”:

Safety, come sicurezza di protezione dell’incolumità della persona e delle risorse materiali, da pericoli derivanti da fenomeni naturali, accidentali o da errori umani;

Security, come sicurezza di protezione delle risorse umane, delle risorse materiali e non, da eventi di natura dolosa o colposa;

Emergency, come attività di soccorso e di sicurezza personale e sociale che devono essere messe in atto nei casi in cui i compiti svolti dalla security e safety non siano adeguati; l’Emergency riguarda quindi il contorno della protezione e del contenimento del pericolo.

 

In Italia le Strutture istituzionali che operano nel mondo della SICUREZZA in maniera “convergente” e “sinergica” le ritroviamo tra le Forze dell’Ordine (Security), i Vigili del Fuoco (Safety), il Soccorso Sanitario (Emergency), la Protezione Civile, Croce Rossa Italiana e la Difesa Civile (Security, Safety, Emergency), oltre agli Istituti Di Vigilanza Privata (Safety e Security).

 

DRONES URBAN SECURITY

La nascita del progetto Drones Urban Security viene dal profondo senso civico che ci caratterizza, e della voglia di salvaguardare la nostra incolumità, poiché il mondo dei Droni non deve essere visto solo con gli occhi innocenti di un bambino e quindi paragonare questo bellissimo mezzo ad un Giocattolo, ma bensì dobbiamo oltrepassare quella soglia di innocenza e capire come questo Giocattolo possa rappresentare una Reale Minaccia per tutti Noi.

Facile da reperire in commercio, maneggevole, adattabile ad ogni scopo, nessuna possibile tracciabilità, all’occorrenza oggetto che non desta sospetti ma che attualmente, e non solo per scopi militari, può essere dotato di varie strumentazioni che in pochi secondi possono arrecare danni a cose e persone.

Entrando in quest’ ottica andiamo ad analizzare meglio i concetti sopra riportati:

lo scopo è quello di divulgare a tutti la Realtà del Drone e di come può essere utilizzato per vari scopi sia sotto l’aspetto della MINACCIA, intesa come violazione privacy e del trattamento dati personaliviolazione delle norme di utilizzo, hackeraggio, spionaggio industriale, uso terroristico e criminale, e  sia sotto l’aspetto della SICUREZZA intesa come  ausilio nelle attività investigative ed operative, di sorveglianza e osservazione, di ricognizione tattica e attività di prossimitànell’attività di soccorso, al fine di garantire la Sicurezza del Cittadino e di tutti i siti sensibili che si trovano sul territorio nazionale.

DRONES URBAN SECURITY non è altro che il convergere dei tre punti cardini:

  • Safety
  • Security
  • Emergency

il tutto per l’unico scopo da raggiungere: LA SICUREZZA DI OGNI SINGOLO CITTADINO. 

Drones Urban Security – Minaccia o sicurezza