L’obiettivo primario di “DRONES URBAN SECURITY” è tutelare tutti i CITTADINI e tutte le persone presenti sul territorio nazionale, sviluppare iniziative volte a promuovere migliori condizioni di LIBERTÀ E SICUREZZA, reali e percepite.

 

Le sue fondamenta si basano su tre pilastri che consistono nel recupero della coesione sociale dei cittadini, l’eliminazione delle vulnerabilità ambientali e comportamentali al fine di non dare l’occasione ai criminali di colpire e la competenza nel fare segnalazioni qualificate alle Forze dell’Ordine.

 

“DRONES URBAN SECURITY” sviluppa e diffonde ricerche e studi sui fenomeni criminali e sostiene le Amministrazioni locali nello sviluppo di iniziative volte al miglioramento dei livelli di sicurezza delle città e del territorio.

 

“DRONES URBAN SECURITY” inoltre promuove, organizza e fornisce supporto alle attività di controllo del vicinato promuovendo la SICUREZZA URBANA attraverso la solidarietà tra i cittadini, allo scopo di ridurre il verificarsi di reati contro la proprietà e le persone.

A tutti gli abitanti dell’area interessata è unicamente richiesto di alzare il livello di attenzione attraverso pochi, semplici passaggi: tra questi, il far sapere che gli abitanti della zona sono attenti e consapevoli di ciò che accade intorno a loro.

È richiesto al cittadino di prestare attenzione a chi passa per le strade nonché alle situazioni anomale che possono saltare all’occhio o generare apprensione ed allarme.

In riferimento ai DRONI, è richiesta la segnalazione qualificata in caso di presenza di un DRONE sulla piazza del paese intento a sorvolare il corteo di manifestanti, a riprendere i bambini all’uscita da scuola o gli spettatori di un concerto… a volare sopra i binari della ferrovia! E poi ancora, è utile la comunicazione di qualsivoglia caso di violazione della privacy con l’utilizzo del DRONE.

 

Ma l’utilizzo dei DRONI è davvero così utile per la pubblica sicurezza?

Di fatto i DRONI sono ideali per la rilevazione di situazioni di criticità ad alto rischio, anche laddove non è possibile l’intervento tempestivo delle Forze dell’Ordine, sfruttando l’intelligenza artificiale del velivolo, che riesce, in tempo reale, a trasmettere su uno smartphone (tablet, pc, smartwatch) le immagini di un’area sottoposta a sorvolo di sorveglianza.

 

I DRONI trovano applicazione anche nella sicurezza privata?

Prossimamente le nostre case possono beneficiare di un sistema di videosorveglianza alternativo ed efficiente attraverso uno strumento in grado di sorvolare l’intero perimetro di una proprietà privata, inviando tempestivamente le immagini catturate al proprietario.

Inoltre il DRONE può essere programmato in modo tale da decollare autonomamente se rileva un’intrusione nel perimetro abitativo, grazie a un sistema di sensori ad hoc dislocati lungo tutta la zona interessata capace di riconoscere eventuali “falsi allarmi” dovuti alla presenza di animali domestici o all’arrivo del postino.

Soluzione Completa Anti-Drone

Si può usufruire, inoltre, di sistemi di sicurezza sia pubblica che privata, per la protezione di eventi e/o siti sensibili da DRONI malevoli, in grado di:

  • rilevare con un software ad altissima precisione analizza i segnali provenienti dai sensori;
  • identificare con una combinazione di sensori di radiofrequenze ed ottici permette di rilevare l’intrusione, basta l’accensione del radiocomando per rilevare la possibile minaccia;
  • neutralizzare, si possono attuare adeguate procedure di sicurezza con azioni passive (evacuazione, interruzione di trasmissione dati, sospensioni delle attività…) e/o contromisure (atterraggio forzato e Return-To-Home con tecnologia di guerra elettronica).

 

Utilizzo del DRONE nelle Operazioni di Soccorso

“Dal 2015 a oggi, oltre 2.000 missioni dei Vigili del Fuoco sono state eseguite con l’ausilio di Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR), meglio conosciuti con il nome di Droni.  I velivoli sono stati impiegati a supporto di operazioni di ricerca, di monitoraggio, di ispezioni interne ed esterne di edifici e, tra l’altro, in occasione del terremoto in Centro Italia, grazie al loro intervento, sono state messe in salvo 291 perone.”

(Giuseppe Romano direttore centrale per l’Emergenza e il Soccorso tecnico dei Vigili del Fuoco)

 

Croce Rossa, Vigili del Fuoco, Associazioni o Gruppi Comunali di Volontariato e Protezione Civile, utilizzano già da tempo i DRONI per le Operazioni di Soccorso quali ad esempio:

  • ricerca di persona scomparsa;
  • monitoraggio incendi boschivi;
  • monitoraggio e soccorso in scenari di criticità ambientali e catastrofi naturali;
  • trasporto sangue, organi, medicinali e defibrillatori.
  • salvataggio bagnanti.