I Carabinieri usano “Il Drone Pubblico”

Dopo l’ok di ENAC con un  Provvedimento governativo emergenziale in vigore fino al 03/04/2020 sull’utilizzo dei Droni, nell’ottica di garantire il contenimento dell’emergenza epidemiologica “coronavirus” e al fine di consentire le operazioni di monitoraggio degli spostamenti dei cittadini sul territorio comunale, prevista dai D.P.C.M. 8 e 9 marzo 2020, anche le Forze dell’Ordine di molti centri urbani hanno deciso di…

ENAC CONFERMA “IL DRONE PUBBLICO”

Giusto  24 ore fa Drones Urban Security pubblicava un’analisi dettagliata sull’utilizzo dei Droni da parte degli Enti locali in stato di emergenza e precisamente sul loro impiego, cercando di fornire un quadro normativo per mettere a fuoco questa nuova categoria. Oggi, l’esistenza del tertium genus, IL DRONE “PUBBLICO”, viene chiarito da ENAC  con un  Provvedimento governativo emergenziale in vigore fino…

IL DRONE “PUBBLICO”

Covid-19: analisi e gestione del rischio. Da tutti gli amministratori pubblici di ogni Regione, Provincia e Comune italiano viene rinnovato l’appello ai cittadini a rimanere in casa perché il numero delle persone positive al test del COVID-19 continua ad aumentare senza risparmiare nessuno. Le Forze dell’Ordine hanno intensificato i controlli su chi circola senza giustificato motivo, (dettato unicamente da ragioni…

Coronavirus, i Coc della provincia di Bari e BAT adottano i Droni. 

Da tutti gli amministratori pubblici dei Comuni della Provincia di Bari e BAT viene rinnovato l’appello ai cittadini a rimanere in casa perché il numero delle persone positive al test del COVID-19 continua ad aumentare senza risparmiare la provincia di Bari e BAT. Le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli su chi circola senza giustificato motivo, dettato unicamente da ragioni…

La Convergenza della Sicurezza: Cittadini più sicuri.

Il mercato dei Droni Civili è in piena esplosione e lo sviluppo tecnologico rende accessibili a prezzi sempre più modesti DRONI con prestazioni sempre più raffinate. Oggi nella fascia di prezzo che va da 300€ a 2000€ è possibile acquistare, in maniera totalmente anonima, mezzi in grado di essere pilotati molto facilmente, di compiere missioni automatiche su waypoint predefiniti su…

CYBER DRONES SECURITY

“Attacchi hacker” 

Dopo l’#attacco #hacker avvenuto durante le semifinali della Drone Race, la competizione tra quadricotteri in corso ai Murazzi di Torino,

un team del dipartimento di ingegneria informatica dell’Università Ben Gurion del Negev in Israele è riuscito ad ingannare un ADAS aftermarket di livello 0 (Mobileye 630 Pro) sfruttando un drone DJI Matrice 600 su cui è stato montato un proiettore.

L’ ADAS (advanced driver assistance systems) ovvero i sistemi di assistenza alla guida avanzati sono stati sviluppati con l’intento di ridurre il numero di incidenti automobilistici emettendo allarmi (livello 0) fino ad arrivare a controllare totalmente il veicolo in modo autonomo senza la necessità di avere un conducente a bordo(livello 5).
Proiettando su un pilastro tramite il #drone un segnale stradale indicante un limite di velocità di 90km/h l’ADAS ha notificato al conducente questo nuovo limite dove invece vigevano i 30 km/h. Un falso cartello stradale potenzialmente non visibile al guidatore in quanto è sufficiente un’immagine persistente per soli 100 millisecondi per ingannare l’ADAS, un tempo che non la rende percepibile all’occhio umano ( il drone si vede). Questo esperimento, seppur rivolto ad un ADAS basico esterno, mostra come le future auto a guida autonoma, se non ben ingegnerizzate con idonee contromisure, potranno essere vulnerabili ad #attacchi #hacking e #spoofing relativamente facili da attuare, considerando che oltre le telecamere anche i sistemi #LiDAR possono essere ingannati, usando emettitori a raggi infrarossi, così come il #GPS può essere soggetto a tecniche di spoofing.

La versatilità del Drone nelle criticità Urbane.

MONITORAGGIO DELLA FOLLA Panoramica La ricerca sulle dinamiche della folla, specialmente nel campo della riduzione al minimo dei rischi associati alla folla dei pedoni, ha suscitato un notevole interesse negli ultimi decenni. Le tendenze storiche da eventi di raccolta di massa, come il pellegrinaggio al santuario di Padre Pio e Vaticano, suggeriscono che la fuga precipitosa si verifica frequentemente. Quindi, è…